Arte a Perdere

“Arte a Perdere”

Torna in città l’originale esperienza che intende portare nei luoghi pubblici opere artistiche esposte alle avversità del tempo e alle dinamiche sociali. Installazione alla Stazione Centrale, in piazza Damiano Chiesa, al Mercato Centrale, in piazza XX Settembre ed in piazza San Marco

Livorno, 20 giugno 2012 – A due anni dalla prima edizione, sarà riproposta quest’anno l’originale manifestazione artistica Arte a Perdere, L’arte nei luoghi dei cittadini che consiste nel realizzare e collocare opere installative in vari luoghi della città scelti in base a precisi requisiti fisici, topografici e sociologici. Da sabato 23 giugno fino al 7 luglio alla Stazione Centrale, al Mercato Centrale e nelle piazze Damiano Chiesa, S.Marco e XX Settembre ci si potrà pertanto imbattere in opere di 13 artisti che mettono a disposizione dei cittadini , senza ostacolo né protezioni particolari, le loro creazioni studiate in sintonia con il luogo.
Esporranno Manlio Allegri, Rossana Berti, Gloria Campriani,Sergio Cantini, Simonetta Filippi, Fabrizio Giorgi, I Santini del Prete, Julia Landricheter,  Piero Mochi,  Paolo Netto, Paolo Pasquinelli, Bruno Sullo e Massimo Zannoni.
L’iniziativa, che investe quest’anno un maggior numero di sedi ( nel 2010 l’operazione si limitò a piazza Mazzini ed ex Parterre), è promossa dal gruppo Lavorare Camminare ed Associazione Culturale Etra con la compartecipazione del Comune di Livorno.